Quali sono i rischi coinvolti nella configurazione del business alimentare?

Avendo posseduto, gestito con successo e poi chiuso un buon ristorante, posso basarmi su quelle esperienze che dicono che i seguenti sono un grande must o No-No piuttosto che pubblicare alcuni fatti come rischiosi, dedurre gentilmente i rischi basati su questi fatti:

  1. Conosci bene la tua cucina, sai cosa stai facendo e perché e per quale piatto. Sappi per esempio quanti pomodori sono necessari per creare uno stock di sugo. Non sapendo qualcosa di così semplice come questo si aggiunge al gestore di cucina o al direttore di borsa che eludono i record e ti portano alla bancarotta.
  2. Sulla base del tuo budget sai che tipo di set up vuoi, un camion di cibo, uno snack bar, un fast food corner o un ristorante. Conoscere il budget è importante, molto, e quindi dividerlo di conseguenza per arredi, interni, generi alimentari e dipendenti, oltre all’imprevisto per pompare denaro per 3-6 mesi. Se è necessario pompare più di questo periodo, è meglio ripensare all’azienda o vedere cosa si sta facendo correttamente.
  3. Ricevi TUTTI i documenti, leggi i permessi di licenza in ordine. E mantieni le relazioni amichevoli con i tuoi vicini, segui le regole per lo più anche a T. Una scivolata in anche una di queste regole può farti avere problemi legali che sono irritanti costanti impedendoti di concentrarti esclusivamente sulla tua attività.
  4. Se sei propenso in modo creativo a gestire il tuo ristorante e non riesci a gestire l’amministrazione quotidiana, tieni presente questi punti, nomina un amministratore ben consigliato, ma di tanto in tanto mantieni sempre un controllo personale sulle cose. Non intervenire finché non è troppo tardi.
  5. Mai e poi mai indisciplinato! Mai! Segui le regole che hai creato per te e che ti hanno reso abbastanza efficace per iniziare la tua attività. Migliorare su di esso. Perdere fuoco significa perdere la partita dal punto di incontro. È una cosa lunga vita e non puoi perdere la concentrazione, anche quando sei in vacanza.
  6. Il banco cassa. Questo dovrebbe essere il tuo dominio esclusivamente, nessuno ma nessuno può avere un controllo su questo. Questo e la cucina, mano controlli primari a qualcun altro e sei fatto per. Prima o poi questa è una chiamata sicura per il destino.
  7. Non tagliare mai gli angoli. Non sul gusto del cibo, non sulla qualità dei prodotti (SEGRETO: acquisto fresco), e NON sugli stipendi dei cuochi / cuochi altamente stimati che sono riusciti a consegnare il gusto che la tua clientela ama.
  8. Qui il cliente è il re. Il passaparola può costruire o abbattere la tua reputazione. Un piatto nel cestino, non distruggerà il tuo business, una parolaccia lo farà, manterrà i tuoi clienti felici a meno che non sia davvero brutto, ma poi saprai come gestirli, se puoi creare un’attività come questa destra.

Spero che questi suggerimenti ti aiutino a capire quali sono i rischi e ad evitarli, molti ho imparato nel modo più duro, spero che le persone leggano queste cose. Saluti e buona fortuna.

Related of "Quali sono i rischi coinvolti nella configurazione del business alimentare?"