Perché il caffè in Portogallo è così buono?

Avendo vissuto quasi tutta la mia vita in Portogallo, ho chiaramente sottostimato la qualità del caffè (o, non sapevo che esiste un caffè cattivo). Solo quando mi sono trasferito in Olanda ho capito la differenza.

Non conosco il motivo esatto per cui è molto meglio in Portogallo (non è SEMPRE migliore), ma penso che alcuni dei motivi siano:

  • Le macchine da caffè in ogni snack-bar / caffetteria sono puramente manuali;
  • Hai bisogno di farli aggiustare dopo un certo periodo di tempo;
  • Il barista può decidere quanto caffè va in ogni tazza;
  • L’arrosto al caffè non è solitamente al 100% di arabica, ma un misto di arabica e un po ‘di robusta;
  • La maggior parte dei fagioli viene importata, ma la arrostiamo in Portogallo;

Qui nei Paesi Bassi la maggior parte dei caffè usa macchine automatiche che fanno tutto con la semplice pressione di un pulsante. La maggior parte dei marchi annuncia con orgoglio il proprio caffè al 100% di arabica.

Related of "Perché il caffè in Portogallo è così buono?"

Il Portogallo era una volta il miglior produttore mondiale di caffè e ha una forte tradizione nel caffè . Il dominio del caffè terminò con l’impero portoghese nel 1970.

Nonostante abbiano civette in Portogallo, i portoghesi non hanno bisogno di produrre caffè Civet per bere un’alta qualità di caffè. Il portoghese compra ancora caffè di alta qualità dalle ex colonie. Il mercato del caffè in Portogallo ha un valore di 370 milioni di euro con marchi forti come Nicola, Delta e Sical.

La cultura del caffè in Portogallo non accetta caffè di qualità inferiore, valutando:

  • La qualità dei cereali;
  • L’arte di fare il caffè.

Bere caffè in Portogallo, di solito è una cosa sociale. I portoghesi vanno nelle caffetterie mentre vanno ai saloon e il caffè non è banale; gioca davvero un ruolo centrale.

Fa parte della nostra cultura in un modo che non ho mai visto da nessun’altra parte, e lo è stato per così tanto tempo. Puoi parlare della qualità del caffè, della tostatura dei chicchi, della cura dedicata alle bellissime macchine “Cimbali” (che non dovrebbero mai essere spente nemmeno durante la notte, in modo che la macchina non si raffreddi mai) ma dipende principalmente dalla statua sociale delle abitudini di consumo del caffè, che a loro volta richiedono un’alta qualità generale, e non importa dove tu stia bevendo il tuo caffè: in una “pastelaria” stravagante o in una fuga ” tasca “, la qualità media complessiva è qualcosa che non ho mai provato da nessun’altra parte.

La maggior parte dei portoghesi non mangia una ricca colazione – qualcosa che in realtà mi manca dalla Svezia. Invece hanno un panino o una torta di qualche tipo e sempre, sempre un caffè, può essere un “bica” o “cimbalino” (ottimo termine che usano nella città di Porto, derivato dal marchio di macchine da caffè italiano “Cimbali”) , “Meia de leite”, “galão”, “garoto”, “abatanado”, “italiana”, “pingado”, “carioca”, “café com cheirinho”, solo per citarne alcuni per avere il caffè. Può anche essere “curto”, “cheio”, “normale”, “banheira” – a seconda delle dimensioni, o “chavena fria” o “escaldada”, se vuoi che il tuo caffè sia servito in una tazza fredda o riscaldata. Oh, a proposito, è sempre, sempre servito in una tazza di porcellana – tranne la galão (grande caffè con latte) che richiede una tazza di vetro. Ho sentito di uno o due posti in cui servono in bicchieri di plastica (???! ??), qualcosa di americano chiamato staromething, ma per fortuna ce ne sono solo alcuni qui.

Quindi, un paese che ha tanti modi per descrivere l’atto di servire un caffè, può essere solo dipendente dal caffè, e lo si vede in tutto il paese – anche in un rispettabile paese del caffè come l’Italia si possono vedere differenze di popolarità tra Nord e Sud. Qui è un pretesto per fare una pausa, una chiacchierata con i tuoi amici o compagni di lavoro, e vai fuori per averlo, che è molto facile dato che non sei mai più di 150 metri o meno dal più vicino negozio di caffè. Hai almeno un “caffè” al mattino e un altro al pomeriggio. Ho 3 o 4 al giorno. Comincio sempre la giornata a camminare con il mio cane e una breve ma vitale sosta alla caffetteria della mia strada per un forte colpo di caffeina sul balcone.

Pensare che odiassi il caffè vivendo da adolescente in Svezia … ora è la prima cosa che mi manca del Portogallo quando vado in vacanza!

Il Portogallo era uno dei grandi poteri coloniali del passato che i suoi territori coloniali si sarebbero espansi nel Sud America (Brasile), in Africa (Angola, Mozambico, Guinea Bissau, ecc.) In Asia (Goa e Macao), alcuni dei migliori chicchi di caffè sono si trova in Africa ed è stato portato in Portogallo e con questo il portoghese ha iniziato ad acquisire un particolare gusto per il caffè e specializzato in questo, fa parte della cultura portoghese “tomar um cafezinho” in ogni singola pausa, così tanto che la dipendenza da caffeina è molto problema di salute comune nella popolazione, questo accade non solo perché i caffè portoghesi sono così buoni ma perché è MOLTO ECONOMICO, un espresso costa solo in media 1 €.

I portoghesi conoscono naturalmente una buona cosa o due. In realtà … le nostre ex colonie (Brasile, Angola, Timor Est, St. Tome e Principe, Angola, ecc.) Producono alcuni caffè incredibili, e col tempo i venditori di caffè hanno perfezionato la nostra miscela di caffè celeste. Un’altra gioia di venire in Portogallo è che ti godi ogni giorno e più scatti di caffè straordinario, senza andare in rovina!