Perché la popolazione generale risponderà così fortemente alla menzione dei campi di concentramento e continuerà a mangiare carne dopo aver appreso degli allevamenti?

Penso che la tua domanda possa essere divisa in due.

Uno è il presupposto che le aziende agricole siano paragonabili ai lager nazisti, che possono essere estese a una domanda più ampia: “le vite degli animali valgono meno delle vite umane?”.

L’altra domanda è diversa: “Possiamo dire che ciò che stiamo facendo a questi animali è moralmente giustificato dal piacere che proviamo nel mangiarli invece di mangiare solo verdure?”.

Nessuna delle due domande ha una risposta definita. È così che funziona l’etica, è qualcosa di personale. Tuttavia, direi che la prima domanda ha un sostegno più ampio. Molte persone credono che la vita di una persona umana sia più importante di quella degli animali, me compreso. Quindi, se davvero miri a convincere la gente che la risposta alla domanda 2 è no, ti suggerirei di lasciar perdere completamente l’introduzione sui lager.

Related of "Perché la popolazione generale risponderà così fortemente alla menzione dei campi di concentramento e continuerà a mangiare carne dopo aver appreso degli allevamenti?"

Le persone sono schifose La stessa ragione per cui l’olocausto è accaduto per così tanto tempo, alla gente non interessa la sofferenza degli altri. Se è più conveniente per loro, diranno facilmente che quelle sofferenze sono diverse da loro e quindi in qualche modo meno meritevoli di sicurezza. Se è conveniente ferire gli altri (forse hanno bisogno di un capro espiatorio, o forse ottengono qualcosa dal ferire gli altri), lo faranno, e se è socialmente accettabile, non considereranno che qualcuno sia stato danneggiato. Potresti entrare nella psicologia del perché le persone sono apatiche, o perché focalizzano la loro empatia solo su certi esseri / cose, ma se vuoi una risposta semplice da parte mia, le persone sono schifose. Sono creature razziste, omofobe, transfobiche, speciste che a volte imparano a non ferire un certo gruppo di persone perché è socialmente inaccettabile farlo. Ma aspettarsi che le persone si alzino per i gruppi oppressi senza dare loro incentivi speciali? Non succede molto.

Per me la risposta è semplice.

Per le persone essere inorridito dall’Olocausto è facile, in quanto non vi è alcun conflitto di interessi.

Per sentirsi disgustati dall’agricoltura di fabbrica, le persone che mangiano abitualmente carne allevata in fabbrica dovrebbero rinunciarvi. Quasi nessuno è disposto a farlo.

Inoltre, la disconnessione tra il pacco ordinato di carne nel supermercato e l’effettiva uccisione di un animale vivo, è sostanziale.

È molto più difficile vedere la vera natura di qualcosa che non vuoi rinunciare.

Generazioni e generazioni di condizionamento sociale, amico mio, ecco come …

Siamo cresciuti insegnando che mangiare carne è giusto e giustificato, e man mano che invecchiamo, quelle idee prendono generalmente più forza e forza.

Per quanto riguarda il motivo per cui la maggior parte delle persone non vuole nemmeno sapere da dove viene la loro carne, c’è anche un’enorme campagna di marketing sul lavoro, che disconnette in modo efficace l’etica dai prodotti stessi.

È davvero triste, ma credo che ci sia una luce alla fine del tunnel (no, non è un treno). Ero un mangiatore di carne pazzo, ma sono riuscito a diventare vegano durante la notte, quindi non vedo perché tutti gli altri non possono farlo, dal momento che non è che ho una superpotenza o qualcosa del genere.

Perché mucche, maiali, cavalli o polli non sono umani.
Alcune lezioni di biologia ti insegnerebbero questo.