Come sono fatti i vini rossi con bassi tannini?

I tannini nei vini rossi si trovano nelle bucce e nei semi (e nei gambi, se le uve non vengono diraspate). Le pelli sono anche da dove viene il colore per il vino rosso – la maggior parte delle volte, quando spremete un’uva rossa, ottenete il succo bianco! Puoi dimostrarlo a te stesso spremendo un’uva Thompson Seedless rossa – il succo sarà bianco. Quindi la maggior parte del vino rosso è fatto con le bucce immerse nel succo durante la fermentazione (altrimenti, il vino sarebbe bianco), e quindi la maggior parte ha del tannino.

Ora, ci sono alcune uve che danno il succo rosso; la varietà più diffusa sarebbe Dornfelder, coltivata in Germania. Se vedi un vino tedesco appena etichettato “rosso”, le probabilità sono, è un Dornfelder, che non ha praticamente alcun tannino.

Altre fonti di tannini nel vino dovrebbero anche includere i barili – la quercia può contribuire con i tannini al vino finito.

Quindi, ci sono un certo numero di metodi per ridurre il tannino nei rossi:

  • Scegli varietale (s) che hanno pelli più sottili e più succo.
  • Miscela i rossi a basso e nessun tannino in un vino tannico per ridurre i livelli di tannino.
  • Invecchiare il vino senza barriques (ad esempio, in acciaio inox o cemento), o utilizzare botti di rovere usate (dove la maggior parte dei tannini di quercia sono già stati rimossi dalle vendemmie precedenti).

Related of "Come sono fatti i vini rossi con bassi tannini?"